V-ACTION: L’IMPEGNO NON BASTA A IMOLA

V-ACTION: L’IMPEGNO NON BASTA A IMOLA
La squadra di Daniele Vernuccio vince e convince nel Trofeo Abarth
ma vede quasi compromesso il campionato. Esordio positivo nel TCR italiano

Un’altalena di emozioni. Il weekend di Imola regala gioie e dolori al V-Action

Racing Team. La squadra del team manager Daniele Vernuccio domina la

scena nel Trofeo Abarth conquistando anche la centesima vittoria della sua

storia ma deve dire quasi addio ai sogni di gloria in ottica campionato. Alcune

manovre di un avversario otre il limite della sportività costringono Pajuranta e

Darbom a risultati al di sotto delle aspettative consegnando, di fatto, il titolo

nelle mani di Cosimo Barberini. Un fine settimana caratterizzato dalle vittorie

con il successo in gara-1 del finlandese Juuso-Matti Pajurantae in gara-2 del

turco Kuzey Eroldu, al suo primo sigillo nella competizione dello Scorpione.

Prestazioni da incorniciare per il giovanissimo Andrea Mabellini con il driver

bresciano sul podio in entrambe la manche di gara. Terzo al traguardo in gara-

1 il talento di casa V-Action ha suggellato un weekend da applausi conseguendo

la seconda posizione in gara-2, in condizioni estreme della pista

per la copiosa pioggia. Purtroppo però, ai fini del tricolore, pesano i punti persi

dallo svedese Joakim Darbomcostretto al ritiro nella prima prova per una

toccata di un poco sportivo Alex Campani. Quarta posizione invece per lo

svedese nella seconda manche, partito dall’ultimo posto in griglia. Campani

protagonista in negativo causando anche l’incidente in gara-2 a

Juuso-MattiPajuranta con il pilota finnico a terminare la sua gara in settima posizione.

Buone prestazioni degli altri portacolori della scuderia bresciana. Doppio

ottavo posto per Alessio Campoli che, partito in Pole in gara-2, ha cullato fino

al penultimo giro il sogno di un podio, svanito per un testa-coda sulla pista

allagata. In difficoltà Biagio Caruso con un undicesimo e dodicesimo posto

conquistato. In gara-1 sesta piazza per Kuzey Eroldu, eroe della seconda

prova corsa sotto il diluvio di Imola.

Nel TCR Italy Touring Championship esordio tutto sommato positivo per le

due Alfa Romeo Giulietta TCR vestire con i colori del V-Action Racing Team.

Grande gara di Joakim Darbom nella prima manche con il driver svedese che,

partito dalla decima posizione, è stato autore di una rimonta incredibile che lo

ha portato fino alla terza posizione all’inizio dell’ultima tornata. Purtroppo una

toccata da un avversario al posteriore ha costretto Darbom a chiudere la sua

prova in quinta posizione. Costretto invece al ritiro in gara-1 dopo pochi metri

Giacomo Altoè, colpito duro da un avversario, con il giovanissimo driver a

rifarsi solo in parte in gara-2 con la quinta posizione assoluta. Nella stessa

prova nono posto per Joakim Darbom. attardato da problemi di visibilità

causati dall’appannamento del vetro frontale.

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>